Comune di Giulianova

La città nel Medioevo: la chiesa di Santa Maria a mare

Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter
Città di Giulianova - Portale del Turismo
Multilingua
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Borghi storici marinari
Cosa vedere a Giulianova
Arte e cultura
Guida della Città e materiale informativo
Spiaggai diversamente abili
Spiaggia animali a quattro zampe
Imposta di soggiorno

Calendario eventi

LUNMARMERGIOVENSABDOM
       
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031   
«   Gennaio  2019   »
mas giornata memoria 2019
Data: 27-01-2019
Luogo: ore 16.30 - M.A.S. Museo d'Arte dello Splendore c/o Santuario, viale dello Splendore, 112
“HAOHS”
Data: 27-01-2019
Luogo: ore 19.00 - Cripta del Duomo di San Flaviano, piazza Buozzi
Memorial Emilio Della Penna
Dal 19-04-2019
al 22-04-2019
Luogo: Campo sportivo "Castrum T.O." di Giulianova
Luoghi da visitare
Giulianova Turismo » Itinerari » Luoghi da visitare » lettura Turismo - Cosa vedere
La città nel Medioevo: la chiesa di Santa Maria a mare
Giulianova
Telefono: 3338467080
Indicazioni stradali
Caricamento Google Maps.......attendere
Servizi
parcheggio
Descrizione

Dove oggi si trova il quartiere a Sud della città, a poca distanza dal fiume Tordino, sulla piana tra il colle e la linea di costa, un tempo molto più ravvicinata rispetto a quella attuale, sorge la chiesa di Santa Maria a mare, detta dell'Annunziata. Nella tarda antichità quest'area, che doveva far parte dell'abitato romano di Castrum Novum Piceni, colonia fondata dai romani attorno al 290 a.C., venne a trovarsi fuori dalle mura della città di Castel San Flaviano, arroccata sul vicino colle.
Le notizie più antiche su Santa Maria a mare si collocano attorno all'anno 1.000. Fondata a poca distanza dalle strutture portuali e dunque in stretto rapporto con l'imbarco dei pellegrini e dei soldati in partenza per la Terra Santa, la chiesa, luogo sicuro per i vescovi aprutini che vi trovavano rifugio e poi appannaggio della nobile famiglia degli Acquaviva d’Aragona, scampata alle distruzioni delle guerre (si pensi al bombardamento al termine della Seconda Guerra Mondiale), si presenta interamente in mattoni secondo l'ampliamento del XIV secolo e mancante purtroppo della sua parte terminale e probabilmente della torre campanaria.
Spicca sulla facciata il portale in pietra risalente al 1.300 circa. Sul modello strutturale e compositivo del portale meridionale del duomo di Atri, opera del maestro Raimondo del Podio e della sua bottega, la porta è decorata da rilievi e sculture che rimandano a culture artistiche diverse e sarà da modello per altri simili nella provincia, come quello di Penne. Al centro, al di sopra dell’architrave in marmo, è collocata l’elegante immagine scolpita della Madonna sul trono con il bambino, opera di un maestro padano. A questo maestro sono anche da riferire le “misteriose” formelle del sottarco che ritraggono scene stragavanti: una metafora del percorso che il fedele deve compiere dallo stato più terreno e brutale alla sete della verità simboleggiata dall’acqua. I capitelli, i fregi e i leoni sono invece di matrice classicista e dunque federiciana.
L'interno è a due navate, ritmato da pilastri e arcate, e presenta delle tamponature lungo un fianco: si trattava in origine dell'accesso ad un ambiente per la custodia delle reliquie.
Divenuta chiesa annessa al convento dei padri passionisti, il luogo ospitò la sosta di san Gabriele dell’Addolorata nella notte dell’otto luglio 1859, durante il viaggio del giovane verso Isola del Gran Sasso d’Italia.

 

Giulianova_santa maria a mare

Come si raggiunge

- a piedi: dalla stazione ferroviaria percorrere via Galilei in direzione Nord e imboccare via Nazario Sauro e percorrerla fino al termine. Giunti al Lungomare continuare in direzione Sud fino all'incrocio con via Lepanto. Al termine di via Lepanto percorrere sulla sinistra via Annunziata. Al termine della via si trova la chiesa;

- in auto: dalla stazione ferroviaria percorrere via Galilei in direzione Sud e giunti all’incrocio con la S.S. 80 svoltare a sinistra;

- in autobus: fermata Annunziata, linee urbane 1 e 4. Per informazioni su orari e fermate consultare http://www.gasparionline.it/linee-cittadine/

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

InfoPoint

Telefono  0858021308 - 0858021215

Email  turismo@comune.giulianova.te.it


Pagina Facebook  Pagina Twitter  Youtube

Il portale Turistico della Città di Giulianova è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eTOURIST

Il progetto Comune di Giulianova è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it