Comune di Giulianova

Trekking urbano: la "Via dei luoghi sacri"

Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter
Città di Giulianova - Portale del Turismo
Multilingua
Ricerca assistita
Ricerca assistita
Mentre digiti nella casella di ricerca la funzione di completamento automatico ti offre diverse soluzioni di ricerca
Borghi storici marinari
Cosa vedere a Giulianova
Arte e cultura
Guida della Città e materiale informativo
Spiaggai diversamente abili
Spiaggia animali a quattro zampe
Imposta di soggiorno

Calendario eventi

LUNMARMERGIOVENSABDOM
       
    123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031
«   Marzo  2019   »
Memorial Emilio Della Penna
Dal 19-04-2019
al 22-04-2019
Luogo: Campo sportivo "Castrum T.O." di Giulianova
Itinerari
Giulianova Turismo » Itinerari » lettura Turismo - Itinerari di viaggio
Trekking urbano: la "Via dei luoghi sacri"
Logo trekking urbano giulianova_via religiosa

Il percorso prende il via da piazza Dalmazia ed ha come prima tappa la chiesa della Natività di Maria Vergine, iniziata a fine Ottocento ma consacrata nel 1911 e divenuta parrocchia nel 1927. All'interno in una nicchia si conserva la statua della Madonna del Portosalvo, il cui culto venne istituito a particolare protezione appunto della marineria e del porto. 

Il centro storico si raggiunge percorrendo la salita Monte Grappa, antica strada di accesso alla città rinascimentale, con le sue fontane e i suoi antichi lavatoi pubblici, per giungere in piazza della Libertà con il Belvedere sul mare, i palazzi ottocenteschi e il monumento a Vittorio Emauele II, bronzo di Raffaello Pagliaccetti. Dalla piazza si entra in corso Garibaldi, spina dorsale della città voluta dagli Acquaviva e si visita il Duomo o Collegiata di San Flaviano, dedicato anche a Santa Maria in piazza fin dal 1470 che custodisce in un'urna d'argento della fine del XV secolo, le spoglie del santo patriarca di Costantinopoli, patrono di Giulianova. La leggenda vuole che le spoglie di san Flaviano, martirizzato nel 449 d.C. per aver difeso nel Concilio di Efeso la convivenza della natura umana e divina di Cristo dall'eresia della "sola natura" del monaco Eutiche sostenuto dall'imperatore Teodosio II, siano approdate sulle coste di Castrum Novum trasportate da una nave scampata ad una tempesta. Molto probabilmente il corpo del santo giunse a Castro Novo grazie alla volontà del vescovo di Ascoli Piceno, san Lucenzio, che nel 451 partecipò come legato pontificio al Concilio Ecumenico di Calcedonia nel quale il patriarca di Costantinopoli fu riabilitato in quanto tale e proclamato santo e martire. Dalle coste di Castro, il culto di san Flaviano si diffuse nel territorio Piceno che comprende oggi la parte settentrionale dell'Abruzzo e le parte meridionale delle Marche. Sul colle dell'antica città che cambiò nome in Castel San Flaviano sorse una ricca basilica, oggi purtroppo distrutta completamente dopo lo spostamento delle reliquie nella nuova Giulia e nella Collegiata nel corso del Cinquecento. La festa del santo si celebra il 24 novembre, giorno dell'arrivo delle spoglie. 

Il viale dello Splendore costeggiato di ville Liberty conduce al santuario della Madonna dello Splendore, compatrona di Giulianova. La cronaca seicentesca del monaco Pietro Capullo fa risalire l’origine del santuario al 22 aprile 1557, confondendo la data incisa sulle arcate d’ingresso con quella del miracolo. Di fondazione più remota, collocabile tra la fine del Quattrocento e gli inizi del secolo successivo, in contemporanea alla costruzione di Giulia, il santuario dello Splendore nasce a seguito dell’apparizione della Madonna circondata di luce su un olmo ad un umile contadino di nome Bertolino; nella sua ultima apparizione la Vergine, comparendo a tutto il popolo giunto sulla collina, fece sgorgare dai piedi dell’albero una sorgente di acqua, tuttora attiva e ritenuta miracolosa, oggi in corrispondenza dell’altare maggiore dove è custodita la venerata statua della Madonna dello Splendore, scultura lignea del XV secolo. All’esterno della chiesa, il complesso del santuario si è arricchito a partire dal 1986 di molti interventi. La via che scende verso il Lido è stata trasformata in una grande Via Crucis: ogni stazione ospita un gruppo bronzeo dello scultore Ubaldo Ferretti, allievo di Pericle Fazzini. Nel chiostro è stato ripristinato il locale, ornato di mosaici, con le fontane e la piscina per immergere gli infermi.

Da almeno quattro secoli, il 22 aprile di ogni anno, Giulianova ricorda l’apparizione con solenni festeggiamenti.

La Via Crucis monumentale riconduce al Lido.
 

 

Trekkin Giulianova_via religiosa

 

Cos’è il trekking urbano, come e quando praticarlo

Il trekking urbano è una attività fisica dolce, adatta a tutte le età. Gli itinerari proposti, infatti, sono differenziati per lunghezza e per difficoltà al fine di poter essere percorsi sia da persone allenate che da persone meno preparate.
Con il trekking urbano il turista ha la possibilità di vivere un’esperienza attiva e partecipe con la città, instaurando un rapporto emotivo con i luoghi visitati.
Per i residenti il trekking può rappresentare uno stile di vita salutare ed un modo per riappropriarsi del luogo in cui si abita, conoscendolo meglio ed usandolo per tonificare cuore, cervello e muscoli.
Ogni momento dell’anno è adatto per provare l’esperienza del trekking urbano. A differenza del trekking praticato nei campi e nei boschi, infatti, quello in città può essere esercitato, seguendo gli itinerari proposti, con qualsiasi condizione meteorologica e in qualsiasi momento della giornata.

Benefici del trekking urbano

Il trekking cittadino è un’attività che, oltre a far bene allo spirito e alla mente, permette di mantenersi in forma. Camminare a passo sostenuto per almeno un’ora consente, infatti, di bruciare mediamente circa 400 kilocalorie. Ciò permette di allontanare i rischi legati all’ipertensione, all’osteoporosi, al diabete e di curare le conseguenze della vita sedentaria.

Cosa vedere

Condividi questo contenuto

In questa pagina

- Inizio della pagina -

InfoPoint

Telefono  0858021308 - 0858021215

Email  turismo@comune.giulianova.te.it


Pagina Facebook  Pagina Twitter  Youtube

Il portale Turistico della Città di Giulianova è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eTOURIST

Il progetto Comune di Giulianova è sviluppato con il CMS ISWEB® di Internet Soluzioni Srl www.internetsoluzioni.it