Comune di Giulianova

Calendario Eventi

Seguici sulla nostra pagina facebook Seguici sul nostro canale Youtube Seguici sul nostro account Twitter
Città di Giulianova - Portale del Turismo
Multilingua
Borghi storici marinari
Cosa vedere a Giulianova
Arte e cultura
Guida della Città e materiale informativo
Spiaggai diversamente abili
Spiaggia animali a quattro zampe
Imposta di soggiorno

News In Evidenza

nastro pinacoteca
Un concerto ed una cerimonia inaugurale hanno ufficializzato, nella serata di ieri, la riapertura al pubblico della Pinacoteca civica "Vincenzo Bindi", in corso Garibaldi. Affollato, il Loggiato "Cerulli" ....
19-07-2021
logo pinacoteca
Una cerimonia di apertura ed un concerto saluteranno, domenica alle 19, nella piccola piazza di via Tito Acerbo, accanto a Piazza Buozzi (nel Loggiato “Cerulli” sotto piazza Belvedere in caso ....
16-07-2021
Approdo logo
Dal 17 all' 8 agosto, il centro storico si anima con "Approdo- Borgo in Festival" Venti giorni di musica, arte, teatro, poesia. Sabato prossimo, Peppe Barra in concerto.     Musica, teatro, poesia, ....
14-07-2021
bandiere verdi
Anche quest’anno la città di Giulianova conquista il prestigioso riconoscimento, assegnato dai pediatri italiani alle migliori spiagge per le vacanze al mare per famiglie con bambini e ragazzi da ....
12-07-2021

Calendario eventi

LUNMARMERGIOVENSABDOM
       
   1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031 
«   Luglio  2021   »
Calendario Eventi
Giulianova Turismo » Calendario Eventi
Logo Polo museale tagliato
Polo Museale Civico: visita dei musei della Città
Dal 18-07-2021
al 15-09-2021
Luogo: Centro Storico - Biglietteria e Informazioni: piazza Buozzi

ORARIO ESTIVO DAL 18 LUGLIO AL 15 SETTEMBRE:Punto Biglietteria, informazioni e accoglienza, piazza Buozzi: dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 22.00/sabato e domenica 10.00-12.30 / 17.00-22.00


Pinacoteca civica “V. Bindi”, corso Garibaldi 14: dal lunedì al venerdì, dalle 17.00 alle 22.00/sabato e domenica 10.00-12.30 / 17.00-22.30


Sala civica di scultura “R. Pagliaccetti”, piazza della Libertà, e Museo civico archeologico “Torrione La Rocca”, via del Popolo: dal martedì alla domenica, dalle 21.00 alle 23.00.


Biglietto unico del Polo Museale Civico - Infoline: 0858021290 - 283  museicivici@comune.giulianova.te.it

Per la varietà e l’articolazione delle sue collezioni è compreso tra i musei di interesse nazionale. Nasce grazie alla donazione che l’illustre studioso dell’arte e della cultura abruzzesi, Vincenzo Bindi, fece alla sua città e consiste nel bel palazzo che si trova lungo corso Garibaldi, nella biblioteca personale ricca di oltre 5.000 volumi e nella pregevole raccolta di circa 450 opere di pittura e di grafica napoletane e abruzzesi, che vanno dal Seicento al Novecento, nonché di sculture e ceramiche. Oltre dunque alla sezione pittorica della Pinacoteca Civica nel Palazzo Bindi, dagli anni ottanta del Novecento il Polo Museale si è arricchito di ulteriori sedi espositive, tutte inserite all’interno del tessuto urbano storico della città e che raccontano la lunga storia e le personalità artistiche giuliesi. Nel dettaglio:

Pinacoteca Civica Casa Museo “Vincenzo Bindi” | Palazzo Bindi, corso Garibaldi 14La collezione io l’ho destinata alla mia dilettissima Patria: Giulianova. Ho mirato così facendo, ad assicurare anzitutto la conservazione della parte del mio patrimonio che mi è più cara, sia per le cure ed i sacrifici che mi è costato di raccoglierla, sia per il conforto, che, in mezzo ad essa, ho trovato nelle moltissime tristi contingenze della mia vita (...)

Così Vincenzo Bindi (Giulianova 1852 - Napoli 1928), studioso e umanista di fama, dai vasti e più diversi interessi, spiega il senso del ricco lascito a favore del Comune di Giulianova, consistente nell'antico palazzo di famiglia sul corso Garibaldi e, al suo interno, nella biblioteca personale ricca di oltre 5.000 volumi e nella pregevole raccolta di centinaia di opere d'arte, collezionata anche grazie all'amore e al matrimonio con Rosa Carelli, figlia del noto artista Gonsalvo Carelli, esponente di spicco della pittura napoletana dell’Ottocento e discendente di una dinastia di pittori. La coppia dovette affrontare la tragica perdita di tutti e tre i figli: Ernestino nel 1884, Enrico, artista come il nonno, nel 1902, ed Alberto nel 1908.

Cuore del Polo museale civico, grazie ad un accurato allestimento che le ha ridato vita dal 18 luglio 2021 dopo oltre 15 anni di chiusura, la Pinacoteca è un'autentica Casa-museo, ovvero un luogo dove le opere d'arte dialogano e trovano posto tra gli oggetti, anche di vita quotidiana, e i ricordi, del collezionista e dei suoi famigliari, che in queste sale incontrarono amici intellettuali e artisti tra Otto e Novecento.

La raccolta spazia su più di tre secoli di Pittura napoletana, meridionale e abruzzese: dal Sei-Settecento di Jusepe de Ribera, Luca Giordano e Francesco Solimena, al Paesaggio napoletano dell'Ottocento e della Scuola di Posillipo, da Giacinto Gigante, Teodoro Duclère, Eduardo Dalbono, Raffaele e Gonsalvo Carelli, fino agli abruzzesi Filippo e Nicola Palizzi, Teofilo Patini, Raffaello Pagliaccetti, Costantino Barbella, Gennaro Della Monica e Pasquale Celommi. Gli ambienti ospitano inoltre alcune opere di scultura, arredi di pregio, tendaggi antichi e la collezione ceramica con pezzi di maioliche dall Settecento fino all'Otto-Novecento della Real Fabbrica di Capodimonte, della Ginori di Doccia e di Castelli d'Abruzzo.

Sala Civica di Scultura “Raffaello Pagliaccetti” | Piazza della LibertàRaccoglie la collezione di sculture di Raffaello Pagliaccetti (Giulianova, 1839 – 1900), esponente di prim’ordine della scultura italiana del secondo Ottocento, di Ulderico Ulizio (San Demetrio ne’Vestini, 1888 – Giulianova, 1979) e l’epigrafe lapidea del 1470 circa, con i versi latini del Vescovo segretario di papa Pio II Piccolomini, Giannantonio Campano, che testimonia la fondazione di Giulia, primo esperimento di Città ideale del Rinascimento. Temporaneamente chiusa al pubblico a causa delle ampie prescrizioni anti-Covid.

 

Museo Civico Archeologico “Torrione La Rocca” | Via del Popolo, ang. Via AcquavivaIl museo inaugurato nel 2001 all’interno del bastione angolare della città rinascimentale, a vent’anni dai primi rinvenimenti archeologici durante alcune campagne di scavo, raccoglie reperti provenienti dalla città romana di Castrum Novum Piceni, tra i primi avamposti ad essere fondato dai romani sul medio Adriatico. Le teche ospitano soprattutto reperti legati alla straordinaria produzione di manufatti in cotto, quali anfore e lucerne figurate, che caratterizzò il centro portuale romano. Temporaneamente chiusa al pubblico a causa delle ampie prescrizioni anti-Covid.

 

Da non perdere:- la colossale statua del San’Andrea Apostolo di Raffaello Pagliaccetti, modello per la scultura che ancora oggi si trova sulla facciata ottocentesca della cattedrale di Santa Maria del Fiore a Firenze;

- “La lavandaia” di Pasquale Celommi, tra i dipinti simbolo dell’Abruzzo “forte e gentile”;

- Le vedute napoletane dell’Ottocento dei paesaggisti della “Scuola di Posillipo”;

- Le lucerne romane con scene mitologiche ed erotiche.

 

p

s

l

 

Maggiori informazioni: 0858021290 museicivici@comune.giulianova.te.it

Condividi questo contenuto

- Inizio della pagina -

Telefono  Informazione ed Accoglienza Turistica (IAT): 0858021800

Telefono  Informazioni ed Accoglienza Polo Museale Civico: 0858021290

Telefono  Biblioteca Civica "V. Bindi": 0858021308

Email  turismo@comune.giulianova.te.it

 

 


Pagina Facebook  Pagina Twitter  Youtube

Il portale Turistico della Città di Giulianova è un progetto realizzato da ISWEB S.p.A. con la soluzione eTOURIST

Il progetto Giulianova Turismo è sviluppato con il CMS ISWEB® di ISWEB S.p.A.